Vasco Pratolini

Vasco Pratolini nasce a Firenze il 19 ottobre 1913 e muore a Roma il 12 gennaio 1991. Autodidatta della letteratura, la sua scrittura è spesso legata a vicende biografiche, in particolar modo la precoce morte della madre. Nella sua narrativa si intrecciarono due tendenze, quella intimistica e quella realistica a sfondo populistico-sociale. Per alcuni, però, solo la prima ha trovato espressione piena.

Cronache di poveri amanti

in Cronache di poveri amanti

Pratolini ha avuto una conoscenza diretta, per avervi abitato, della realtà di via del Corno. Del resto egli stesso si ritrae nelle pagine conclusive di Cronache dei poveri amanti nei panni di Renzo, un ragazzino appena trasferitovisi e accolto dai coe...

Vai all'analisi

Metello

in Metello

Il protagonista vive un graduale coinvolgimento negli scenari politici e sociali a lui circostanti: infatti «se un tempo egli si proponeva di non essere mai né l’ultimo né il primo – di seguire la massa nel prendere decisioni, senza essere notato – i fatti g...

Vai all'analisi